Molti utenti iniziano la gestione di un blog in modo naturale e senza compromessi, e nel momento in cui vanno guadagnando notorietà vanno sentendo un maggiore compromesso con il proprio blog. Ciò li porta a sentire la necessità di scrivere sempre più e regolarmente, entrando, spesso, nel turbine dello stress e del blocco derivato da questa necessità.

Molti finiscono con il desistere visto le esigenze del mercato, ed altri non sopportando il ritmo delle attualizzazioni, finiscono con il chiudere le porte al blogging. Ciò che molti di loro, probabilmente, non hanno scoperto è che lo stesso stress e la necessità, sono stati creati da loro stessi. Ho pensato, così, di scrivere di una serie di aspetti che considero importanti per chi non vuole stressarsi con l’impegno di bloggare e di partecipare attivamente nella blogsfera. Non tutti i blogger attualzizano i loro spazi quotidianamente, e nel caso anche voi non lo facciate, sappaite che la vostra credibilità mai sarà compromessa. Fate un test.

1 – SCRIVETE DI QUALCOSA CHE VI PIACE

Se non volete stressarvi e/o entrare in collisione con il vostro blog, la cosa migliore è quella di scrivere sopra un argomento che realmente vi piace. Oggi bloggare esige molto da un autore, esige dedizione, esige ricerca, esige molta lettura ed esige un compromesso con la propria audience. Se cercate di fare questo in una nicchia di mercato che non vi piace, è molto probabile avvertire stress e la necessità di fuggire dall’impegno.

2 – SIATE REALISTI

La cosa importante in un blog non è soltanto il numero di attualizzazioni, ma anche e sopratutto, la qualità di queste attualizzazioni. Conosco blog che scrivono 1 volta a settimana e che sono autentici casi di successo nella propria nicchia di mercato.
Se per caso, volete seguire le orme di un qualunque altro blogger di successo, domandatevi se sarete capaci di affrontare questa avventura. Scrivere tutti i giorni o varie volte al giorno, potrebbe diventare un impegno troppo gravoso, specialmente se la vostra agenda non è preparata a questo.
Definite una meta realista e cercate di mantenervi costanti in questa linea. Se definirete di voler attualizazre il vostro blog ogni 2 giorni, fatelo, ma con qualità.

3 – L’ARTE DELLA PIANIFICAZIONE

 Se non volete entrare in collisione con il vostro blog, con i vostri lettori, con i vostri impegni, cercate di pianificare debitamente il vostro lavoro. Se avete letto il punto precedente e siete giunti alal conclusione che volete attualizzare il vostro blog ogni 2 giorni, per esempio, saprete in anticipo, che avete bisogno di 3 o 4 articoli settimanali.  Se riuscite a scrivere una mezza dozzina di articoli intemporali e li mantenete nel vostro database delle bozze, sarete sempre salvaguardati da i momenti di minore ispirazione, per i momenti in cuii non avrete tempo disponibile, per i momenti in cui vi ammalerete, per i momenti in cui non avrete pazienza e per molti altri. La pianificazione è la chiave.

4 – DEFINIRE OBIETTIVI

Quando si inizia un blog e si pretende che cresca, generalmente associamo questa crescita agli obiettivi. Definire obiettivi è estremamente importante fino a quanto saranno tangibili e logici. Un modo per evitare lo stress e l’esaurimento di un blogger, è l’obiettività e il raggiungimento di determinati obiettivi.. Nel momento in cui il vostro blog cresce e diventa una referenza, cercate di definire nuovi obiettivi e mete da raggiungere. Dopo averli raggiunti, festeggiate queste conquiste e regalatevi qualche momento felici e di relax.

5 – SIATE REALISTI 

Una delle cose che fa desistere molti bloggers dai loro progetti è il fatto di non avere obiettivi a lungo termine minimante ragionevoli. Molti collocano risultati utopici sul tavolo, e quando iniziano nella blogosfera, rapidamente avvertono sulla pelle le difficoltà che anche noi avvertiamo. Se volete costruire un blog che sia amato ed adorato da migliaia di persone, dovrete avere ben chiaro che questo obiettivo ha bisogno di tempo, molto tempo. Costruire un blog di successo può richieder molti mesi, o anni, di dedizione, ed anche così, può non giungere al livello che desiderate. Se riuscite a comprendere questa cosa, forse, diventerete un problogger.

 

6 – GUEST-POSTS

Questa è una di quelle attività che va espandendosi nella blogosfera. Oltre che servire come porta d’entrata per molti blogger che hanno capacità di scrittura ed una conoscenza profonda di un determianto argomento, i guest-post sono anche un modo per aiutare ad evitare lo stress e la fatica delle attualizzazioni. Se riuscite a ricevere 1 o 2 guest-post  settimanali, rapidamente riuscirete a costruire una buon database di articoli che vi aiuteranno nei momenti di distacco o necessità.

7 – CERCATE DI AUTO-MOTIVARVI

Como ho riferito nel punto 1, scrivere sua rgomenti che vi piacciono è chiaramente un’auto-motivazione personale. intanto però, esistono molti altri elementi che potrebbero aiutare a motivarvi ed a raggiungere un obiettivo, in aprticolare per quanto riguarda il blogging. Vi siete mai chiesti, qualche volta, per quale ragioen scrivete regolarmente nel vostro blog? E’ per denaro? Per gusto eprsonale? Perche volete costruire un’audience elevata? Indipendentemente dalal vostra risposta è importante che usiate questo com un vantaggio per voi stessi e per il blog. Se necessario, stampate una pagina con i vostri obiettivi e collocatela vicino al monitor del vostro computer. La motivazione è una delle forze più importanti di un blogger, per questo se la terrete sempre presente, sarà chiaramente un vantaggio.

8 – FATE UNA PAUSA

Fare una pausa, non significa che il vostro blog va a morire, anzi il contrario. I numeri ci dicono che nei giorni in cui non si attualizza un blog, il numero dei sottoscrittori RSS aumenta, ciò accade perchè molti dei lettori, anche se regolari, hanno finito di avere pazienza di visitarvi regolarmente e scoprire che non avete attualizzato il blog, per esempio.
Se volete fare una pausa di una settimana, parlate con qualche conoscente ed inserite online 2 o 3 guest-post di qualità, debitamente programmati per i giorni specifici. Ciò fara sì che il vostro blog mantenga  la propria circolazione sanguigna attiva e vi permetterà di usufruire di una settimana di ferie rilassanti e meritate.
Spesso fare shutdown è il miglior metodo per rompere il ghiaccio ed evitare la fatica inquanto blogger.

 

SHARE

SCRIVI UN COMMENTO