L’Apple non offre solo computer che costano una cifra e non fanno quasi niente, quelle sono critiche del passato. Presto sarà possibile acquistare un All in One estremamente potente, ma in un futuro molto lontano potremo acquistare un Mac Pro “Modulare” simile ad un Pc fisso.

Qual è la scelta migliore?

Detto chiaro e tondo, stiamo parlando di prodotti che devono ancora arrivare. L’iMac Pro sbarcherà entro dicembre, ed il Mac Pro con design modulare arriverà intorno all’anno prossimo. Basandoci sulle varie aspettative confermate e di corridoio, cosa dobbiamo prendere?
L’iMac Pro è un All In One. Questo è un primo fattore molto importante da studiare. Un All in One include tutte le tecnologie scelte all’interno d’un singolo schermo. Nel caso dell’iMac Pro, si parla d’un grande schermo da 27 pollici. La CPU Xeon parte da minimo 8 core, e possiamo aumentarlo fino a 18. La scheda video sarà una Radeon Vega. E’ possibile montare SSD fino a 4TB. Il costo, ovviamente, è un fattore molto importante ed inizia già di suo ad almeno 5000 euro. Tutta questa composizione porta a pensare che l’iMac Pro sarà un macchinario adattissimo per chi deve lavorare in altissima risoluzione grafica ogni minuto del proprio giorno davanti uno schermo, anche se può essere un ottima macchina da gioco per sé.
Il Mac Pro è (dalle ultime informazioni ricevute) invece un tipico PC Tower. E’ definito “Modulare” poiché possiamo cambiare i vari pezzi con facilità, molto simile alla costruzione e la manutenzione d’un PC fisso d’oggi. Come tale, è possibile acquistarne uno e farlo durare per sempre cambiando i pezzi necessari quando questi si guastano oppure quando è necessario effettuare un update generale. Questo fa risparmiare sui costi dell’acquisto iniziale e anche quelli futuri, visto che non bisogna cambiare tutto il macchinario a sé per una singola cosa. Ovviamente però è più ingombrante e ha bisogno d’uno schermo separato. I componenti non sono stati ancora rivelati ma è molto probabile che saranno simili al iMac Pro, forse anche più potenti visto la dimensione della macchina e la possibilità d’aggiungere una maggiore ventilazione.

Quali sono le differenze?

Le differenze sostanziali, dunque:
l’iMac Pro
– Più facile da posizionare, il tutto è incluso in uno schermo da 27 pollici.
– E’ essenzialmente più costoso del Mac Pro
– Non è personalizzabile (almeno non facilmente) dopo la scelta fatta
– Anche se è molto potente e quindi tutto può girarci a lungo, quando dovremo aggiornare la macchina dobbiamo essenzialmente cambiare tutto il modello
Mac Pro
– E’ modulare, perciò i costi possono dividersi fra diversi componenti che comportano prezzi minori
– Può essere aggiornato in futuro con componenti più potenti o compatibili con il prossimo upgrade di MacOS
– Sarà probabilmente basato sul tipico Pc “Scatolone”, per il quale occupa molto spazio e non ha uno schermo integrato come l’iMac Pro
– Richiede l’acquisto d’uno schermo separato

Ma quindi, quale macchinario dobbiamo comprare?

La risposta sta nelle vostre tasche e gusti. L’iMac Pro costerà di più del Mac Pro, ma offre una grande comodità d’uso e può essere facilmente trasportato in giro. Il Mac Pro sarà probabilmente più potente, più economico, ma anche più grosso dell’iMac Pro. Il design modulare aggiunge una comodità economica, ma per il resto le dimensioni non sono contenute.

SHARE

SCRIVI UN COMMENTO