Come scoprire chi vi ha bloccato su Whatsapp

La guida odierna abbiamo deciso di dedicarla alla popolarissima app di messaggistica istantanea Whatsapp. Nello specifico, come da titolo, vedremo ogni singolo passaggio su come scoprire chi vi ha bloccato su Whatsapp.

Come scoprire chi vi ha bloccato su Whatsapp

Come scoprire chi vi ha bloccato su Whatsapp: tutti i passaggi da seguire

Se per caso da diverso tempo avete il sospetto che qualcuno vi ha volutamente bloccato su Whatsapp perché non vuole più sentirvi e avete intenzione a tutti i costi di sapere come scoprire chi è l’autore di questo brutto gesto, eccovi qui sotto un tutorial facile e veloce che vi permette di trovare subito il colpevole e regolarvi di conseguenza. In pratica siamo davanti ad un metodo che consente l’uso di semplici ed efficaci tecniche, interagendo in maniera mirata sulle funzionalità della stessa applicazione.

Se, quindi, avete veramente il sospetto che tra alcuni dei vostri contatti c’è una persona in particolare che vi ha bloccato sull’applicazione, è importantissimo sapere che i messaggi inviati non arrivano al destinatario, non è possibile fare nessuna chiamata vocale e non si vede alcun aggiornamento di stato, nonché tra le altre cose non si può neanche all’ultimo contatto visto ed apportare nessuna modifica all’immagine del profilo. 

Questi indicatori che vi abbiamo appena riportato tuttavia non garantiscono al 100% di scoprire se qualcuno vi ha bloccato e per esserne più certi, avete bisogno di seguire quest’altra procedura. In primis, dovete aprire Whatsapp e creare un nuovo gruppo. Ora, dovete cercate il contatto sospetto e aggiungerlo al gruppo appena creato. Se Whatsapp non è stato bloccato da questa persona, il contatto viene aggiunto normalmente al gruppo, se invece lo è stato, verrà visualizzato un messaggio del genere:  “Non sei autorizzato di aggiungere questo contatto”. In poche parole, è possibile dunque aggiungere a un gruppo solo i contatti che non vi hanno bloccato. Nonostante questa tecnica risulti essere una delle più efficaci in circolazione, tuttavia dovete prestare la massima attenzione poiché non vi da comunque la massima certezza che avete scoperto la persona che vi ha bloccato, e dunque si può correre l’eventuale rischio di essere duramente accusati di sospetti infondati.

In conclusione, per questo semplice motivo e per evitare di essere scoperti, prima di fare quanto abbiamo riportato noi poco sopra, il consiglio che vi possiamo dare è quello di utilizzare altri metodi a garantire che i vostri sospetti siano il più possibile fondati. Speriamo vivamente di esservi stati d’aiuto! Alla prossima lettori di Blotek.

SCRIVI UN COMMENTO