Volete avere qualche info in più sulla vostra macchina? Volete renderla più intelligente ed ottimizzarla? E’ tempo d’aggiungere un bel dispositivo OBD al vostro veicolo.

Ma cos’è un attacco OBD? Diventato famoso negli ultimi tempi grazie al “dieselgate” della Volkswagen, questa porta è presente praticamente in qualsiasi auto che ha un piccolo computer che limita alcune potenzialità meccaniche, calcola i consumi ed emissioni e mantiene i dati necessari per le analisi dei guasti. Anche se è diventato noto ora, è attualmente presente anche in auto molto vecchie. La porta ha avuto una leggera evoluzione (Con l’OBD 2 e qualche variante) ma il concetto è rimasto più o meno quello. Gli adattatori che possiamo usare hanno varie funzioni, a seconda di quello che prendiamo.

Dove possiamo trovare la porta OBD? Questo dipende dalla macchina, ma solitamente è vicino al volante o dove risiedono i fusibili.

Che utilità può avere un adattatore OBD nella mia auto? Come già detto, gli adattatori hanno diverse funzioni e comunicano regolarmente con il Bluetooth al nostro cellulare.

Ecco alcune delle funzioni più utili:

  • Capire dove è stata parcheggiata la macchina. A seconda della versione del nostro Bluetooth, possiamo trovare il luogo dove abbiamo parcheggiato la nostra macchina con maggiore facilità. Alcuni adattatori comunicano anche la posizione GPS con il cellulare, dandovi istruzioni ancora più precise in ambito.
  • Analizzare i problemi della macchina. Lo scopo principale d’un adattatore OBD è proprio quello d’analizzare i problemi dell’auto. Se s’accenderà mai la spia del motore, basterà aprire l’interfaccia OBD per capire dov’è il problema.
  • Comprenderne i consumi. Altra funzione principale, molto utile, è capire quanto avete consumato con estrema precisione e a che costo. A seconda dell’elettronica della macchina, è possibile conteggiare i litri precisi del serbatoio e capire anche la presenza di distributori di benzina truffaldini.
  • E qualsiasi altra funzione Smart. Potete usare programmi come IFTTT o tutti gli assistenti digitali che possono comunicare con l’OBD. Se volete un avviso ogni volta che superate i 130 all’ora con precisione, potete farlo. Se desiderate essere avvisato d’una funzione che è rimasta attiva nella vostra macchina, potete usare un’altra faccenda del genere.

Parlando del fattore economico della faccenda, un adattatore OBD al giorno d’oggi può costare dai 20 ai 100 euro (o più). Dipende dalla vostra macchina generalmente, e dalle funzioni che desiderate dall’apparecchio.

SHARE

SCRIVI UN COMMENTO